Gruppo di lettura dell'Accademia dei Sensi

di Lina Morselli

Lina Morselli e Alessandro Toppi
moderano la discussione sulla lettura del mese

Drive my car, da Uomini senza donne
di Murakami Haruki

Collegamento di rete: Sophie Becket
Missaggio e messa in onda:
Masaniello il Làzzaro

Specifici diritti riservati.

Commenti 1 - 50 di 58

  • Stiamo arrivando!!!

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.14

    non si sente!!!

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.15

    ok

  • Ospite
    • Contributo di luciano [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.15

    niente

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.15

    Vi aspettiamo!

  • Benvenuti!

  • Ospite
    • Contributo di Biki [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.15

    ok. sono contenta di ascoltarvi

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.16

    spero di sentirvi

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.16

    Eccovi =)

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.16

    eccoviiiiiiiii

  • Ospite
    • Contributo di luciano [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.17

    niente

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.17

    Luciano..non ci senti?

  • Ospite
    • Contributo di luciano [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.18

    no

  • Ci sentite?

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.19

    non tutti..ma sto risolvendo

  • Ospite
    • Contributo di Biki [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.19

    tutto ok

  • Ospite
    • Contributo di luciano [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.20

    ok

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.21

    grazie, Alessandro!!!

  • Segnalate eventuali problemi, grazie

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.24

    qualche leggera distorsine

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.24

    ma si sente

  • Siamo nella norma allora

  • Ospite
    • Contributo di luciano [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.26

    si

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.27

    verissimo, Lina..è così occidentale da risultare poco credibile

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.30

    Al solito Murakami mi ha riempito di emozioni. Adoro la sensualità di alcune sue descrizioni. E la poesia nel suo linguaggio. Pienezza. Questa la sensazione, alla fine.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.31

    è un racconto..quasi incredibile...le sensazioni, gli stati d'animo di quest'uomo...sono assolutamente imprevisti rispetto a quello che conosciamo del Giappone!

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.32

    sì, Ornella...poesia, emozione

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.32

    E' solo apparente, quel distacco, secondo me. Di fatto, la costruzione dei personaggi di Murakami è lenta, ma attenta.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.33

    questo è quello che mi ha particolarmente colpito...l'essere un personaggio..e il ritorno alla reatà

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.34

    Anche a me. Questo aspetto che non è dicotomico: realtà e finzione.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.36

    ciao!!!!Walter

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.40

    segnalo che nel testo si nomina la traduzione dello "zio vania" di Lunari...ottimo traduttore e critico teatrale, che collabora fattivamente con la FITA (Federazione italiana teatro amatoriale)

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.41

    Grazie a Walter e Sophie.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.42

    in effetti..quello che particolarmente mi colpisce..è..la teatralità.. l'interpretare un personaggio, a prescindere

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.42

    grazie, Sophie

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.46

    ecco..appunto...il sesso puro e semplice....ma credo che il tradimento fosse solo un modo di sentirsi donna, visto che non aveva potuto essere madre..preciso che non sono d'accordo..ma..l'animo umano è molto complesso

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.56

    in ogni caso..è apprezzabile..e al momento stesso tremendo...l'avvicinamento di quest'uomo, questo attore...ad un altro uomo, un altro attore..per capire..forse per dare un senso al dolore

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.57

    oh..l'autista..è un personaggio chiave..

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.59

    un modo di mettersi di fronte alla realtà

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 21.59

    sì..recitare fa parte del nostro modo di essere

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.00

    sì..è ipocrisia pura

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.00

    Murakami è oltre..l'occidente

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.02

    brava, Lina

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.03

    Alessandro...sempre perfetto

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.04

    E qui si arriva al tema della felicità. Kafuku dice che è proprio la felicità a portare la sofferenza. Il timore di perdere la persona amata è sofferenza. E se pensiamo ai tradimenti di lei, lui ha sofferto molto.

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.04

    Bravissimi, Lina e Toppi. E anche Sophie con i suoi punti di vista.
    Bravi tutti.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.05

    sì, Ornella..e cerca di uscirne nel modo migliore....affrontando il dolore, la sofferenza del tradimento..

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.06

    In fondo, Kafuku è un uomo senza la sua donna.

  • Ospite
    • Contributo di Nadia [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.08

    è significativo, quind..il dialogo che si crea tra il protagonista e l'autista

  • Ospite
    • Contributo di Ornella [Ospite]
    • Contributo del 26-gen-2016 22.09

    Applausi.

Extra

Diventa un Mike

...assegna punteggi ai tuoi canali preferiti, interagisci con gli altri Mikes o semplicemente inizia a trasmettere sul tuo canale!

Registrati